xxxxxx
https://www.pa-online.it/GisMasterWebS/SP/IsAut.ashx
https://www.pa-online.it/GisMasterWebS/SP/LogoutSAML.ashx
https://comune.calasetta.ci.it
it
Regione Sardegna

Tributi

Tributi

L’ufficio tributi ha il compito essenziale di regolare e gestire i tributi locali disciplinati da normativa statale e locale tramite l’accertamento e riscossione degli stessi. A tal fine si occupa dei seguenti tributi

Sezioni

Scarica Delibera dell'ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF

Scarica Regolamento Addizionale Comunale IRPEF

Dall’annualità 2018 il procedimento per la richiesta di occupazione temporanea di spazi ed aree pubbliche è il seguente:

Ufficio competente: UFFICIO TRIBUTI

Per la richiesta di occupazione con durata inferiore a 15 giorni compilare il modulo “Modulo denuncia TOSAP temporanea (durata occupazione inferiore a 15 giorni)”, presentarlo all’ufficio protocollo ed attendere:

  1. Il parere della polizia municipale
  2. Il parere dell’ufficio tecnico
  3. Il calcolo della somma da versare effettuato da parte dell’ufficio tributi

Ufficio competente: UFFICIO TECNICO
Per la richiesta di occupazione con durata superiore a 15 giorni le istanze dovranno essere presentate esclusivamente in formato digitale utilizzando i modelli e gli allegati messi a disposizione dal SUAPE regionale, tramite la piattaforma telematica al seguente indirizzo webhttp://www.sardegnaimpresa.eu/it/sportello-unico

Non è possibile procedere con l’occupazione qualora:

  1. Non si è in possesso di alcun titolo per l’occupazione degli spazi pubblici richiesti (la sola richiesta di occupazione non dà diritto all’occupazione del suolo pubblico)
  2. Non si è in regola con il versamento delle annualità precedenti

Ufficio competente: UFFICIO TRIBUTI

Per la richiesta di occupazione permanenti con passi carrabili: rivolgersi all’ufficio tributi

Procedimento per richiedere l’occupazione di suolo pubblico (dal 2018)

Allegati

Dal 1° gennaio 2014 è in vigore l’Imposta unica comunale (IUC) basata sui presupposti impositivi costituiti dall’Imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, e da una componente riferita ai servizi, a sua volta articolata nel Tributo per i servizi indivisibili (TASI) e nella Tassa sui rifiuti (TARI) destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

L’IMU è dovuta dal possessore di immobili, esclusa l’abitazione principale ad eccezione degli immobili di lusso, mentre la TASI è posta a carico sia del possessore, sia dell’utilizzatore dell’immobile.

La TARI, che insieme con la TASI sostituisce dal 1° gennaio 2014 il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali e aree scoperte.

Dipende da

Modulistica

Pagine collegate

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri